Orizzonti Simbruini logo quadrato bianco
I PIÚ LETTI
TAG
Alba di fuoco sul Monte Autore - Orizzonti Simbruini
Orizzonti Simbruini è un progetto indipendente di documentazione del paesaggio e della natura dei Monti Simbruini, nell'Appennino centrale
23587
post-template-default,single,single-post,postid-23587,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.5,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive
Monte Autore: il cielo si infiamma all'alba - © Daniele Frigida

Alba di fuoco sul Monte Autore

Con un po’ di nostalgia per i bianchi paesaggi invernali, i quali quest’anno ancora non accennano a manifestarsi, decido di “rispolverare” quest’immagine di repertorio tornando indietro di qualche anno quando, a differenza degli ultimi inverni, in questo stesso periodo (fine Dicembre) le alte cime dei Monti Simbruini erano già abbondantemente imbiancate. 

Come quasi sempre accade nelle uscite fotografiche mattutine, inizio a calcare il sentiero per il Monte Autore mentre è ancora buio con lo scopo di arrivare sul punto di ripresa prima della radente luce dell’alba; le basse temperature della notte e dei giorni subito precedenti hanno reso la neve dura e ghiacciata, la quale sotto la luce della torcia frontale luccica di mille riflessi e ad ogni passo pare di infrangere un pavimento di cristallo.

Mentre sto per uscire allo scoperto oltre la fitta faggeta, noto che nel cielo, insieme ai primi chiarori dell’aurora, iniziano a balenare luci e colori dall’aspetto quasi surreale; entusiasta per la situazione che si sta delineando affretto il passo per raggiungere il crinale sommitale e per avere una visuale più ampia prima che tutto sfumi. Superata la fitta coltre di faggi posso finalmente ammirare la profonda Valle del Simbrivio dominata da un cielo spezzato da ampi lembi di nuvole, le quali contribuiscono ad aumentare il riverbero e l’intensità dei colori dell’alba: tinte calde che sfumano dal giallo al rosa e dall’arancio al porpora che contrastano con un panorama terrestre ancora cristallizzato ed immobile nel gelo del primo mattino. Le tonalità aumentano sempre più di intensità tanto che in breve anche la candida neve a terra si tinge di sfumature purpuree. Attimi di assoluta magia che solo in concomitanza del breve ed effimero passaggio di consegne tra la notte ed il giorno si possono ammirare.

Nell’attesa che il sole appaia oltre l’orizzonte, con un ultimo breve strappo raggiungo la cima dell’Autore da dove posso godere di un panorama ancora più ampio: lontani all’orizzonte verso Nord si stagliano nitidi nella tersa aria del mattino il Terminillo, i Sibillini ed i Monti della Laga; colossi bianchi di roccia, neve e ghiaccio contro lo sfondo turchese del cielo. In un atmosfera fiabesca i più vicini massicci abruzzesi, dominati in prospettiva dalla mole del Velino, si vanno nel frattempo svegliando sotto i primi radenti raggi di sole ed il flebile calore solleva dalle vallate nebbie e vapori. Tutto si appresta lentamente a riprendersi dal torpore della fredda notte.

Poi all’improvviso con un ultimo grande bagliore d’oro che incendia il cielo, accompagnato da folate di gelido vento, il sole si affaccia definitivamente oltre l’orizzonte. Così, in un lampo di fuoco, un nuovo giorno d’inverno inizia sui Monti Simbruini.

ALTRE IMMAGINI

CORPO MACCHINA: Nikon D610 | OBIETTIVI: Nikkor 24-85 f/3.5-4.5 G ED VR, Nikkor 20mm f/2.8 D | TREPPIEDI: Cullmann Magnesit 528 - TESTA: Manfrotto 496RC2 | ZAINO: F-Stop Tilopa

Alba di fuoco sul Monte Autore ultima modifica: 2016-12-31T16:13:08+00:00 da Daniele Frigida


Utilizzando il sito, accetti la nostra politica di utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito si avvale dell'utilizzo di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento e alla completa fruizione dei contenuti, nonché di cookie di terze parti secondo le finalità illustrate nella cookie policy. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'utilizzo di tutti o ad alcuni dei cookie, consultare la cookie policy. Cliccando su "Accetta" e/o proseguendo nella navigazione, si acconsente all’utilizzo dei cookie.

Chiudi