Orizzonti Simbruini logo quadrato bianco
I PIÚ LETTI
TAG
Fiumata, dove nasce l'Aniene
Orizzonti Simbruini è un progetto indipendente di documentazione del paesaggio e della natura dei Monti Simbruini, nell'Appennino centrale
22598
post-template-default,single,single-post,postid-22598,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.5,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
 

Fiumata, dove nasce l’Aniene

In località Fiumata, nel comune di Filettino (FR), al centro del grandioso anfiteatro verde composto dalle vette del Monte Tarino, del Monte Cotento e dell’altopiano di Faito, sgorgano e si uniscono tra loro il torrente Riglioso ed il fosso dell’Acqua Corore; questa unione da vita al Fiume Aniene, uno dei principali corsi d’acqua del Lazio, che proprio in questa vallata inizia la sua lunga corsa.

Quì la natura è a dir poco spettacolare: le fresche e limpide acque si fanno strada tra le secolari radici dei faggi in un continuo susseguirsi di anse, salti e cascatelle. Piccole e verdi radure si alternano a tratti più chiusi e ripidi dove le acque prendono velocità e fragore. Entrambi i torrenti possono essere risaliti agevolmente senza molta fatica percorrendo le comode ed adiacenti mulattiere fino rispettive alle sorgenti. Dovendo scegliere tra i due rami, è comunque preferibile risalire quello di destra (sinistra orografica), chiamato Torrente Riglioso, in quanto risulta per certi versi più scenografico del comunque bello Fosso dell’Acqua Corore.

Partendo dal parcheggio asfaltato adiacente al “Camping Fiumata” in circa un’ora di comoda passeggiata (seguendo i segnavia del sentiero 693b) si risale completamente il torrente sino alla sua sorgente (loc. Fonte della Radica), dove si può osservare sgorgare l’acqua dalle viscere della roccia attraverso un piccolo foro del terreno. I più volenterosi da quì potranno inoltre proseguire risalendo la Valle Forchitto sino a Monna della Forcina per poi raggiungere le alte vette del Monte Tarino o del Monte Cotento.

Consigliamo inoltre agli appassionati di fioriture di percorrere questo sentiero in primavera, quando ai margini del bosco pullulano Primule, Genziane, Viole, Ranuncoli, Aquilegie e diverse specie di Orchidee selvatiche.

Concludiamo questa volta con una nota negativa: da segnalare, infatti, è lo stato fatiscente delle altre strutture presenti nei pressi del camping (ex ristoranti ed allevamenti ittici): ci preme sottolineare, nella speranza che prima o poi ci si decida ad intervenire, come questo non sia assolutamente un bel biglietto da visita per un posto che in realtà è tra i più frequentati e caratteristici dell’intero complesso montuoso dei Simbruini e che subito oltre le stesse costruzioni abbandonate diviene ameno e di assoluta bellezza.

IMMAGINI
VIDEO
DIFFICOLTA'

Difficoltà: (escursione adatta a tutti)

Percorrenza: 1.00h fino a Fonte della Radica

Dislivello: 100m

SENTIERISTICA

Segnavia bianco-rossi segnavia_small n° 693b 

CARTOGRAFIA CONSIGLIATA: Carta dei sentieri del Parco dei Monti Simbruini

ACCESSO STRADALE

Dalla SP28 (Trevi nel Lazio-Filettino), poco prima dell’abitato di Filettino, imboccare una via asfaltata secondaria sulla sinistra seguendo le indicazioni per Fiumata. Parcheggiare alla fine della strada in un ampio parcheggio antestante un ex allevamento di trote, poco oltre il “Camping Fiumata“.

Fiumata, dove nasce l’Aniene ultima modifica: 2015-05-12T23:00:56+00:00 da Daniele Frigida


Utilizzando il sito, accetti la nostra politica di utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito si avvale dell'utilizzo di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento e alla completa fruizione dei contenuti, nonché di cookie di terze parti secondo le finalità illustrate nella cookie policy. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'utilizzo di tutti o ad alcuni dei cookie, consultare la cookie policy. Cliccando su "Accetta" e/o proseguendo nella navigazione, si acconsente all’utilizzo dei cookie.

Chiudi