Orizzonti Simbruini logo quadrato bianco
I PIÚ LETTI
TAG
Il Corvo imperiale sui Monti Simbruini
Orizzonti Simbruini è un progetto indipendente di documentazione del paesaggio e della natura dei Monti Simbruini, nell'Appennino centrale
21155
post-template-default,single,single-post,postid-21155,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.5,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
 

Il Corvo imperiale sui Monti Simbruini

Massimo rappresentante della famiglia dei corvidi, il Corvo imperiale (Corvus corax) è un uccello imponente, grande all’incirca come una poiana, caratterizzato dal colore totalmente nero che – negli individui adulti – assume riflessi metallici blu o verdastri.

Il Corvo imperiale nidifica in aree forestali e montane con presenza di mammiferi di medie dimensioni, che costituiscono la sua preda fonte di alimentazione principale: si nutre infatti di carogne e rifiuti, ungulati deboli o malati – cacciati spesso in gruppo – insetti, piccoli vertebrati e frutti.

Le coppie restano unite per tutta la vita e hanno la tendenza a riutilizzare lo stesso nido ogni anno, nido che viene generalmente costruito – utilizzando rami, muschi, licheni, erba, foglie e peli – o in nicchie rocciose riparate dagli agenti atmosferici, o nella chioma di grandi alberi.

In volo si riconosce facilmente per la sagoma possente, il becco robusto e pronunciato, le ali lunghe e strette caratterizzate dalle evidenti “dita” delle remiganti primarie, la coda con la caratteristica forma a cuneo. In volo può esibirsi in lunghe planate come i rapaci. Produce numerosi canti e imitazioni (vedere il video per un esempio), tipicamente se ne riconosce la presenza in un’area per il classico “croc-croc” sordo e grave, facilmente distinguibile dal verso più stridulo della cornacchia grigia.

La sua presenza sui Simbruini è legata alla reintroduzione effettuata negli anni ’90 dal Corpo Forestale dello Stato nel vicino massiccio del Monte Velino, la specie si sta diffondendo sempre più anche sui Monti Simbruini, con diverse coppie stabili.

IMMAGINI
VIDEO
Il Corvo imperiale sui Monti Simbruini ultima modifica: 2015-04-29T16:55:33+00:00 da Francesco Ferreri


Utilizzando il sito, accetti la nostra politica di utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito si avvale dell'utilizzo di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento e alla completa fruizione dei contenuti, nonché di cookie di terze parti secondo le finalità illustrate nella cookie policy. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'utilizzo di tutti o ad alcuni dei cookie, consultare la cookie policy. Cliccando su "Accetta" e/o proseguendo nella navigazione, si acconsente all’utilizzo dei cookie.

Chiudi