Orizzonti Simbruini logo quadrato bianco
I PIÚ LETTI
TAG
Notti d'estate sotto il cielo dei Simbruini - Orizzonti Simbruini
Orizzonti Simbruini è un progetto indipendente di documentazione del paesaggio e della natura dei Monti Simbruini, nell'Appennino centrale
21982
post-template-default,single,single-post,postid-21982,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.5,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
 

Notti d’estate sotto il cielo dei Simbruini

Può una montagna stupire anche di notte ? Abbiamo provato a rispondere a questa domanda pensando di visitare i luoghi più affascinanti dei Simbruini, lasciando che facessero da cornice allo spettacolo impareggiabile delle stelle nel cielo.

Diversi luoghi, per la facilità di accesso si prestano alle attività di osservazione del cielo notturno: Monte Autore, Campo della Pietra, le alture di Colli Staffi, i primi contrafforti del Viglio o i dolci pendii del Monte Cotento sono a pochi minuti di cammino dall’auto e consentono una piacevole visione del cielo stellato.

E’ sempre emozionante camminare alla luce delle lampade frontali nel silenzio della montagna, prestando attenzione a tutti i suoni della natura che ci circonda. Il canto di un allocco o il singhiozzo nervoso di una civetta, il vociare dei grilli, il ritmico ondulare dei campanacci del bestiame al pascolo. E poi, incredibilmente, ci si rende conto che in montagna non è mai buio assoluto, la debole radiazione che pervade il cielo aperto, unita alla luminosità che risale dalle vallate, permette spesso una visione soddisfacente, anche in assenza della luna.

Protagonista assoluta del cielo notturno, specialmente in estate, è sicuramente la Via Lattea, che appare come un bagliore luminescente – che alterna colori freddi e caldi a seconda delle aree e delle stelle che vi si trovano in primo piano – ma a seconda del periodo è possibile osservare anche pianeti quali Marte, Giove o Saturno. E poi ovviamente, non è raro imbattersi in qualche “stella cadente”, specialmente nel periodo intorno alla metà di agosto.

Questo inizio d’estate (2015), in particolare, è stato impreziosito dalla presenza di Venere e Giove in congiunzione, così come da bellissime giornate di plenilunio che, se da un lato rendono meno efficace la visione delle altre stelle, consentono tuttavia di camminare in tutta sicurezza lungo i crinali in alta quota, godendo del fascino misterioso della luce lunare.

Cosa aggiungere di più ? Probabilmente solo le immagini possono trasmettere la magia di questi momenti …

CORPO MACCHINA: Nikon D610, Nikon D7100 | OBIETTIVI: Nikkor 24-85 f/3.5-4.5 G ED VR, Nikkor 20mm 2.8 D, Tokina 11-16 f/2.8 ATX-Pro 2 | TREPPIEDI: Cullmann Magnesit 528 - TESTA: Manfrotto 496RC2, Manfrotto 498RC2 | ZAINO: F-Stop Tilopa

Notti d’estate sotto il cielo dei Simbruini ultima modifica: 2015-07-20T10:20:25+00:00 da Daniele Frigida


Utilizzando il sito, accetti la nostra politica di utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito si avvale dell'utilizzo di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento e alla completa fruizione dei contenuti, nonché di cookie di terze parti secondo le finalità illustrate nella cookie policy. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'utilizzo di tutti o ad alcuni dei cookie, consultare la cookie policy. Cliccando su "Accetta" e/o proseguendo nella navigazione, si acconsente all’utilizzo dei cookie.

Chiudi