Orizzonti Simbruini logo quadrato bianco
I PIÚ LETTI
TAG
Frozen - Orizzonti Simbruini
Orizzonti Simbruini è un progetto indipendente di documentazione del paesaggio e della natura dei Monti Simbruini, nell'Appennino centrale
23458
post-template-default,single,single-post,postid-23458,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.5,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
Laghetto ghiacciato ai piedi del Cotento - Monti Simbruini - © Daniele Frigida

Frozen

Esistono luoghi particolarmente attraenti ed interessanti (magari anche solo ai nostri occhi piuttosto che in maniera oggettiva) che nel tempo immortaliamo più e più volte, cercando sempre di coglierli nella miglior situazione e luce possibile; spesso per raggiungere lo scatto tanto sognato si devono addirittura attendere anni, spendendo su quello stesso soggetto uscite su uscite, ore di studi e pianificazioni, oltre a collezionare svariate delusioni. Può però capitare di imbattersi in quello stesso soggetto in condizioni eccezionali quasi senza volerlo.

Il piccolo laghetto che occupa il fondo della grande depressione carsica che si sviluppa ai piedi del Monte Cotento è uno di questi luoghi. Si tratta di uno dei rarissimi specchi d’acqua di origine naturale che i Simbruini offrono ad alta quota e, proprio per l’intrinseca bellezza che l’acqua apporta alle composizioni paesaggistiche che la includono, svariate volte mi sono recato in questo angolo per cercare uno scatto interessante; come sempre accade nella fotografia di paesaggio, i risultati a volte sono stati buoni e soddisfacenti, altre meno, come ad esempio in un’uscita estiva quando ho trovato lo specchio d’acqua drasticamente ridotto a poco più di una pozza melmosa.

Così in una sera di fine autunno, di ritorno dopo il tramonto da un’uscita esplorativa sui brulli crinali del vicino Colle Le Lisce, decido di deviare leggermente dall’itinerario fatto all’andata proprio per tornare a dare un’ennesimo sguardo al piccolo specchio d’acqua, sperando in qualche situazione valida da immortalare.

Laghetto ghiacciato ai piedi del Cotento - Monti Simbruini - © Daniele Frigida

Strada facendo mi avvicino comunque piuttosto consapevole di trovare scarsa quantità di acqua (sono più settimane che non piove) e quindi condizioni non proprio esaltanti. Il paesaggio circostante comunque si presenta di per se interessante grazie alla luce soffusa della luna, già alta nel cielo.

Camminando nel fondo del grande impluvio carsico, tormentato ed irregolare, lo sguardo sul laghetto mi è precluso fintanto che non ne raggiungo le sponde, e solo qui con grande stupore mi si palesa davanti una scena dalla rara bellezza: a differenza di quanto ipotizzato c’è abbastanza acqua, coperta addirittura da uno spesso strato di ghiaccio sulla cui lucida superficie la fredda luce della luna si riflette vanitosa mettendo in evidenza astratti disegni sul fondale. Sullo sfondo la sagoma della cima del Cotento con un pò di fantasia ricorda il profilo di una ben più famosa montagna islandese tanto cara ai fotografi paesaggisti (Kirkjufell, n.d.r.); a completare lo spettacolo ci pensa poi Marte, il quale brilla nitido nel cielo dell’Ovest. Tempo di piazzare il treppiedi e settare la macchina che tutto ciò si traduce nelle immagini contenute in questa pagina.

Così dunque, dopo varie “spedizioni” più o meno mirate, probabilmente la mia miglior interpretazione di questo luogo nasce sulla via di ritorno di un’uscita destinata a ben altra meta. Fortuna certamente (fondamentale in fotografia), ma questa in ogni caso va sempre in qualche modo cercata !

FOTOCAMERA: NIkon D610 | OBIETTIVO: Nikon 16-35 f/4 G ED VR| TREPPIEDI: Cullman Magnesit 528 + TESTA Manfrotto 496RC2 | Zaino F-Stop Tilopa

Frozen ultima modifica: 2016-12-17T00:00:02+00:00 da Daniele Frigida


Utilizzando il sito, accetti la nostra politica di utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito si avvale dell'utilizzo di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento e alla completa fruizione dei contenuti, nonché di cookie di terze parti secondo le finalità illustrate nella cookie policy. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'utilizzo di tutti o ad alcuni dei cookie, consultare la cookie policy. Cliccando su "Accetta" e/o proseguendo nella navigazione, si acconsente all’utilizzo dei cookie.

Chiudi