Orizzonti Simbruini logo quadrato bianco
I PIÚ LETTI
TAG
RETE DEI SENTIERI
Orizzonti Simbruini è un progetto indipendente di documentazione del paesaggio e della natura dei Monti Simbruini, nell'Appennino centrale
20601
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-20601,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.5,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

RETE DEI SENTIERI

Un efficace veicolo di promozione del territorio

Oggi i Monti Simbruini, grazie all’ammirevole lavoro di rilevazione e tracciatura svolto dall’ente Parco, dispongono di una rete di sentieri efficiente, manutenuta e fruibile, in assoluto tra le migliori in tutto l’Appennino. E’ stata infatti coperta da percorsi tracciati, riportati su mappa e tracce GPS la quasi totalità del territorio, permettendo così l’esplorazione e la conoscenza di questi luoghi anche a coloro che vi si avvicinano per la prima volta.

La nuova rete dei sentieri del Parco dei Monti Simbruini è quindi un riferimento indispensabile per chi vuole dedicarsi all’esplorazione del territorio; questo progetto è stato avviato dal Parco nel 2007 e ha raggiunto ormai la piena maturità, con una infrastruttura capillare di segnaletica verticale e orizzontale, integrata da una completa documentazione descrittiva e cartografica. E’ possibile acquistare online la carta escursionistica ufficiale del Parco e la guida ai sentieri a questo indirizzo: simbruini.it/emporio .

SCOPRI DI PIU'
ELENCO DEI SENTIERI

Viene di seguito riportato un elenco dei sentieri di maggiore interesse naturalistico, panoramico e culturale selezionati dal team di Orizzonti Simbruini, con a seguire i link ai relativi articoli e temi pubblicati su questo sito.

segnavia_small 651 – Alta Via del Parco

Percorso che tocca da Nord a Sud tutte le principali elevazioni della dorsale simbruina; una lunga ed impegnativa traversata che può essere compiuta in due giorni. Alcuni tratti del sentiero possono essere comunque utilizzati per reggiungere singolarmente alcuni luoghi o cime.

 

segnavia_small 654 – Valico Serra Sant’Antonio – Fonte Moscosa – Serra Magliano – Filettino

Percorso che taglia a mezza costa le grandi faggete della facciata Nord-Ovest del Monte Viglio e passando per le alture della Serra Magliano scende sino al paese di Filettino.

 

segnavia_small 664c: Camerata Nuova – Camposecco – Valle dell’Autore – M.Autore

Interessante itinerario che porta da Camerata Nuova prima sul grande altopiano carsico di Camposecco poi, percorrendo il lungo vallone dell’Autore, conduce sulla cima più elevata della provincia di Roma.

 

segnavia_small 664d: Camerata Nuova – Fosso Fioio – Campo della Pietra – Rifugio SAIFAR

Itinerario che porta da Camerata Nuova, risalendo il corso del Fosso Fioio sino a Campo della Pietra ed al rifugio SAIFAR.

 

segnavia_small 671a: Tenne Nuove – Santa Chelidonia – Lavorera – Monte Calvo

Piacevole salita al panoramico sperone roccioso dall’abitato di Vignola; l’itinerario è impreziosito dalla presenza dei ruderi di un antico monastero, sorto intorno al luogo in cui visse in solitudine Santa Chelidonia.

 

segnavia_small 672a: Livata – Pozzo di M. Calvo – Le Genzane – Campo dell’Osso – F.te Acquaviva-Livata

Breve e facile anello che permette di esplorare l’area compresa intorno alla vetta del Monte Calvo, oltre che costituire un comodo passaggio per muoversi a piedi tra Livata e Campo dell’Osso. Interessanti aspetti vegetazionali e faunistici, in tutte le stagioni.

 

segnavia_small 673b: Campo dell’Osso – Colubretta – Fonte del Vallone (Acqua del Piccione) – Campo dell’Osso

Percorso ad anello che scende da Campo dell’Osso verso l’alveo del Simbrivio, toccando le sorgenti dell’Acqua del Piccione e la Fonte delle Vaglie.

 

segnavia_small 673c: Campo dell’Osso – Campo Minio – Valle dell’Autore – Camposecco – Tre Confini – Valle Maiura – Campo dell’Osso

Sentiero ad anello che compie un grande periplo ai piedi del Monte Autore, permettendo di scoprire svariati ambienti: dalla faggeta ai panoramici affacci, dalle verdi vallate ai grandi altopiani carsici simbruini.

 

segnavia_small 673d: Valle Maiura – Cannavacciari

Variante del sentiero 673 che conduce dalla Valle Maiura alla solitaria radura di Cannavacciari.

 

segnavia_small 674a: Stellante – Fondi – Pozzitello – Morra dell’Aquila – Colle Taleo – S.Biagio – S.Benedetto – S.Scolastica

Un lungo itinerario che parte dai maestosi boschi tra Livata e Campo dell’Osso per attraversare la piana dei Fondi di Jenne e scendere verso la Valle dell’Aniene e il complesso dei monasteri benedettini.

 

segnavia_small 674b: Santa Scolastica – Colle Lungo – San Donato – Cese Cotte – Santa Scolastica

Interessante anello che porta a scoprire tutta l’area che si estende a mezza quota tra la Valle dell’Aniene, oltre i monasteri benedettini, e le ben più note alture di Monte Livata. Zone un tempo assai frequentate da allevatori, contadini e religiosi in cerca di contemplazione e che oggi è possibile riscoprire grazie a questo itinerario ripristinato di recente dal Parco.

 

segnavia_small 681b: S.Scolastica – S. Benedetto – San Biagio – Colle Taleo – Jenne

Percorso che in costante salita conduce dai monasteri benedettini sino al borgo di Jenne attraverso una fitta lecceta. Belli i panorami sulla Valle dell’Aniene.

 

  • Da Santa Scolastica a Jenne

segnavia_small 682: Fondi – Colle Campitellino – Pozzo della Creta Rossa – Fondi

Percorso ad anello senza grandi dislivelli che porta dall’altopiano di Fondi di Jenne al panoramico Colle Campitellino e passando per il Pozzo della Creta Rossa e il Pozzo della neve torna a Fondi di Jenne.

 

segnavia_small 683d: Centro Visita Vallepietra – Fonte delle Vaglie – Fonte Acqua delle Donne – Centro Visita Vallepietra

Percorso ad anello con partenza da Vallepietra, lungo la straordinaria e segreta Valle delle Cascate (Fosso delle Vaglie)

 

segnavia_small  684: S.S. Trinità – M. Tarinello – M. Tarino – Fontanile Campitelle – S.S. Trinità

Itinerario abbastanza impegnativo che conduce in cima al Monte Tarino partendo dal piazzale del santuario della S.S. Trinità a monte di Vallepietra.

 

segnavia_small  685: Campo della Pietra-Fosso dei Volatri-Fonte della Fossagliola

Percorso che collega Monte Autore con l’altopiano di Campo della Pietra, nei pressi del Santuario della S.S. Trinità.

segnavia_small  692b: Fonte della Suria – Rifugio di Faito – Le Fontane – Trevi nel Lazio – Fonte della Suria

Lungo ed abbastanza impegnativo anello che con partenza dalla fonte della Suria sale sino al rifugio posto al centro del Monte Faito, un immenso mare verde. La discesa passa per la località Le Fontane e Trevi nel Lazio prima di tornare alla fonte della Suria.

segnavia_small  693b: Vallone Roglioso – Valle Forchitto – Monna della Forcina – Monte Tarino

Bellissima ed impegnativa escursione che partendo da Fiumata risale il torrente Roglioso sino a Fonte della Radica, poi per la Valle Forchitto e Monna della Forcina conduce in vetta passando lungo la  superba cresta Sud del Tarino.

 

segnavia_small 694a: Filettino – Arena Bianca – Valle Forchitto – Monna Forcina – Campo Staffi

Percorso lungo, impegnativo (oltre 800 metri di dislivello) e di grande soddisfazione che conduce dall’abitato di Filettino sino alla stazione sciistica di Campo Staffi, sulle pendici del Monte Cotento.

 

segnavia_small 696a: Val Granara – F. Moscosa – Monte Piano – Monte Viglio – Valle Fura – Val Granara

Interessante anello con partenza da Val Granara, salita al Monte Viglio passando per Fonte Moscosa e Monte Piano; discesa per la Valle fura fino alla val Granara.

 

segnavia_small 696c: Campo Staffi – Monte Cotento – Campo Staffi

Percorso breve ma di grande soddisfazione per i panorami offerti che conduce in cima al Monte Cotento dalla stazione sciistica di Campo Staffi.

 

segnavia_small 602: Campocatino-Fonte del Pozzotello-Campocatino / Sentiero Frassati

Il Sentiero Frassati è uno dei vari “Cammini” medio-lunghi realizzati sui Monti Simbruini; tratti dello stesso possono essere utilizzati per raggiungere mete intermedie.

 

segnavia_small ST1: Cascata di Comunacque

Percorso breve e privo di difficoltà che in pochissimo tempo conduce dalla via provinciale SP28 sino alla famosa cascata, nei pressi della confluenza tra i fiumi Aniene e Simbrivio.

 

segnavia_small ST2: S.Scolastica – Laghetto di S. Benedetto

Breve e piacevole passeggiata che conduce in costante discesa dal noto complesso monastico sino al pittoresco laghetto.

 

segnavia_small SI: Sentiero Italia

Il Sentiero Italia nasce con l’ambizioso scopo di unire tramite sentieri continuativi da Nord a Sud tutta la penisola. Parte del SI attraversa anche il territorio dei Monti Simbruini.

 

Percorsi non tracciati o segnati solo parzialmente

Nelle aree al di fuori del territorio del Parco sussistono percorsi e tracciati frutto di attività di segnatura non strutturate, ad opera di privati o di associazioni, spesso segnati in maniera approssimativa con bolli colorati, segnali giallo/rossi o spezzoni di nastro. Si può trattare a volte di percorsi che attraversano zone particolarmente isolate, la cui percorrenza va opportunamente valutata ed evitata se non si dispone dell’esperienza e della strumentazione necessaria a orientarsi in montagna e nelle aree boscate.

 

RETE DEI SENTIERI ultima modifica: 2016-07-29T21:31:48+00:00 da Daniele Frigida

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica di utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito si avvale dell'utilizzo di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento e alla completa fruizione dei contenuti, nonché di cookie di terze parti secondo le finalità illustrate nella cookie policy. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'utilizzo di tutti o ad alcuni dei cookie, consultare la cookie policy. Cliccando su "Accetta" e/o proseguendo nella navigazione, si acconsente all’utilizzo dei cookie.

Chiudi