Orizzonti Simbruini logo quadrato bianco
I PIÚ LETTI
TAG
Fauna Archivi
Orizzonti Simbruini è un progetto indipendente di documentazione del paesaggio e della natura dei Monti Simbruini, nell'Appennino centrale
120
archive,tag,tag-fauna,tag-120,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.5,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
Martora, Monti Simbruini - ph F.Ferreri
La Martora, un funambolo tra i faggi

Non capita spesso di imbattersi in pieno giorno in uno dei più elusivi rappresentanti della fauna dei Monti Simbruini: la Martora. La martora (Martes martes) è un piccolo mustelide affine alla più comune faina, ma il cui habitat è principalmente la foresta di latifoglie in aree di collina e montagna. Di abitudini prevalentemente notturne, ricava la propria tana preferibilmente nelle cavità di grandi alberi, muovendosi con agilità tra le chiome di alberi adiacenti. Si nutre di piccoli mammiferi, come ghiri e scoiattoli, uccelli e le loro uova, piccoli insetti e frutti.

Martora e faina

Alcune caratteristiche morfologiche permettono di distinguere la martora dalla più diffusa faina. La scelta dell’habitat prevalentemente arboreo è un primo indizio discriminante, ma sono alcuni caratteri morfologici che permettono il riconoscimento. In particolare, la macchia chiara ventrale nella martora è di colore ocra-giallastro (bianco/chiara nella faina) e non è estesa agli arti anteriori, le orecchie sono bordate sempre in colore ocra-giallo ed il naso è scuro (più chiaro nella faina).

La Martora sui Monti Simbruini

Presente sul territorio del Parco dei Monti Simbruini, ne esistono tuttavia poche segnalazioni a causa delle abitudini tipicamente crepuscolari ed elusive. Ecco allora che questo incontro con un simpatico esemplare – tutto intento ad arrampicarsi lungo il tronco di un vecchio faggio senescente, probabilmente in cerca di nidi di uccelli – assume un rilievo ulteriore che aggiunge all’emozione dell’inatteso vis-à-vis il valore di una testimonianza, ennesima attestazione della qualità degli ambienti forestali dei Monti Simbruini.

ALTRE IMMAGINI
Occhi negli occhi con il lupo - Monti Simbruini - ph F.Ferreri
Occhi negli occhi, incontro con il lupo

Faccia a faccia con il lupo nella luce incerta di un’alba velata, non lo avrei mai immaginato. Non avrei dovuto essere lì quel mattino, non era nei programmi pensati e ripensati nel corso della settimana lontano dalle montagne, ma poi alla fine la sera prima si era materializzata nella mente quella destinazione, senza un motivo particolare se non quello di dare la solita occhiata in cerca di fioriture e di suoni della primavera Read More

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica di utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito si avvale dell'utilizzo di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento e alla completa fruizione dei contenuti, nonché di cookie di terze parti secondo le finalità illustrate nella cookie policy. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'utilizzo di tutti o ad alcuni dei cookie, consultare la cookie policy. Cliccando su "Accetta" e/o proseguendo nella navigazione, si acconsente all’utilizzo dei cookie.

Chiudi